Elogio dell’Indie

Che indie sei se non hai gli occhiali tondi?

Oggi rompiamo le regole.

Il tema della settimana era “Elegia di una star”.

Normalmente ogni blogger scrive sotto forma di racconto.

Oggi rivolto l’uno e l’altro.

Non elogerò (ironicamente o meno) una star o simile.

Non elogerò Gabriel García Márquez per esempio.

Si è stato un grande scrittore, si ho letto qualche suo libro (al contrario, immagino, di una buona parte delle persone che hanno postato frasi a caso dai sui best seller).

Elogerò un movimento.

Uno stile.

Una tendenza.

Lo farò in breve, il titolo l’ho preso in prestito da gente come Erasmo (si, come quando andate all’estero per dei mesi), da gente come Tinto, che ha fatto un elogio da paura sul culo.

 

L’altro giorno è uscito l’ultimo singolo de “Lo Stato Sociale”.

Li avevamo intervistati un po’ di tempo fa per la cronaca, l’intervista la trovate qua.

No, non è la canzone qua sopra.

Il video qua sopra è un monologo di 11 minuti con una canzone nel mezzo.

Ma il punto è proprio questo.

Ci sono dei ragazzi.

Particolari, possiamo definirli cosi.

In un altro momento storico sarebbero probabilmente stati considerati dei reietti, degli illusi, dei poveretti.

Oggi no.

Oggi sono INDIE!

E questa, signori miei, è una figata.

Perchè senza questa definizione, che vuol dire tutto e vuol dire niente, non avremmo assistito in Italia al fiorire di una sottocultura di band, artisti, cantautori, che non si vedeva da chissà quanto tempo.

Vengono da tutta italia, dal sud, dal centro (Fask)  (si, definiamoli indie), dal centro nord (Stato Sociale), dalla lontana Milano (L’orso).

Potrei continuare così all’infinito.

Fattostà che grazie alla definizione “indie” e al fatto che un sacco di etichette si sono lanciate in questa nuova  avventura, ogni giorno scopro musica nuova, testi nuovi, gente nuova.

Che mi rappresentano, che sono come me, che avrebbero potuto essere me.

E allora oggi elogio l’Indie.

E allora oggi sono indie.

 

 

 

Articolo di Simone Bellucci

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...