Santi Lumi!

 1

Nel bar, tra bestemmie e bicchieri di Jäger,

nuove leve che ricordavano

alle vecchie leve

delle basse leghe in cui siamo stati sempre consoni militare.

Per tatuarsi parole a vanvera buone a ricordare le idee provinciali,

parole imbarazzanti,

cantanti popolari,

come fossero filosofi tedeschi della Scuola francofortista.

Se tutto fosse davvero così facile

stupidocrazia, bottiglie di Moet, depilazioni trash e nuovo anarchismo militante.

Il vicolo cieco del suffragio universale

quando Voltaire non aveva di meglio da dire,

di meglio da fare.

Ti preferivo quando urlavi nel bar, tra bestemmie e bicchieri di Jäger,

e pensavi di capirci qualcosa.

Quando pensavi di pensare, ma era solo un’emicrania passeggera.

Che passerà. Che passerà.

testo di Luca Marinangeli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...