FOCUS ON L’ORSO

L'orso al completo

Sembra che negli anni zero ci sia voglia di suoni agrodolci, chitarre arpeggiate e svago in mid-tempo; che l’urgenza espressiva nell’era del precariato dia vita a liriche di una quotidianità disarmante e condivisa, a confessioni di piccole insicurezze e sogni dall’oggi al domani, piuttosto che di grandi fallimenti o ideali da epopea.

L’Orso non è un animale feroce: ha la dolcezza e l’ironia di un diario segreto di questi quattro ragazzi che, tra Ivrea, Messina, Milano e Treviso, si sono ritrovati nella Grande Città; la ricetta contro lo smarrimento e la solitudine è un indie-pop spolverato di twee, su un tappeto di morbide ritmiche folk.
Dal primo EP autoprodotto L’Adolescente (2011), l’animaletto è cresciuto e ha già nostalgia per i trasparenti anni liceali. Garrincha Dischi ha pubblicato, ad aprile dello scorso anno, il loro esordio omonimo; Garrincha è l’etichetta in cui troviamo “il nuovo canzoniere per i falò in spiaggia, ritornelli da cantare sotto la doccia, canzoni a cui volere bene”, un prontuario su questa gioventù che non vuole più stordirsi o disperarsi né mettere su famiglia, ma continuare a sognare tra la cameretta e la sala prove. E intanto, anche Dawson ringrazia per l’omaggio de L’Orso nel brano James Van Der Beek.
manifestoL'ORSO_35x50
La copertina dell’album

 

L’album è disponibile in streaming su youtube.

Approfondimento di Angie BackToMono
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...