Vietato l’ingresso ai Filistei e ai cani

1

Come i fiori, tagliati alla base

lasciando appassire 

i loro petali spenti.

Così tu con i tuoi 12 anni

e un cuore gonfio di colori con cui sognare

e 5 proiettili conficcati

una costola più giù, dove non c’è più differenza tra “ieri” e “domani”.

Come i fiori, calpestati nel buio

lasciati a guardare

il cielo silenzioso.

E tetro.

E sporco.

E ingordo.

E morto.

sonetto di Luca Marinangeli

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...