Lancio di buste con liquidi organici

“Mio nonno diceva sempre <<Siamo ciò che mangiamo>>…sai cosa significa John?”

“Che suo nonno ha letto Ippocrate e Feuerbach signore?”

“…certo…e si divertiva a leggere ogni sera a mia nonna “Principi della filosofia dell’avvenire” e il “Corpus Hippocraticum”! Ma come cavolo ti viene in mente razza di un imbecille ungherese che non sei altro!?!?”

“Mi scusi Signore. ”

“Sei Ungherese vero?”

“No signore, i miei vengono dalla Cecoslovacchia.”

“E’ uguale, vengono sempre da quel buco del culo del mondo che è l’Europa. Ritorniamo a noi John e stammi bene a sentire, te lo spiego io cosa significa. Significa che dobbiamo scoprire cosa mangia il nostro uomo, dobbiamo spiare il suo cuoco. Non voglio nemmeno immaginare quale pietanza diabolica gli preparano ogni giorno.”

Il direttore tirò fuori un orologio da taschino e lo guardò per diversi secondi prima di iniziare a dare delle indicazione al povero John, che ad essere sinceri avevano più il tono di una minaccia.

“Ora sono le 11, per le 16 di questo pomeriggio voglio un rapporto dettagliato sulle abitudini alimentari del nostro uomo, ci siamo intesi?” “Sissignore!”

Ore 16:00

Il tremante John, nato a Portland 26 anni prima da una coppia di giovani immigrati cecoslovacchi costretti a fuggire da Presov perché accusati di “esercizio contro il prossimo della magia nera”, punibile con 14 anni di prigione dalla modernissima legislatura cecoslovacca, si avvicinò all’ufficio del direttore con una cartella dettagliatissima sul loro uomo.

Bussò.

“Avanti” ansimò il direttore.

“Signore, missione compiuta. Abbiamo il dossier!” sillabò con un certo orgoglio il giovane John.

Il direttore iniziò a sfogliare e a leggere. “Quindi mi vuoi dire che il nostro uomo mangia solo verdure?”

“Così risulta dalle nostre indagini signore. E’ vegetariano.”

“Interessante, non l’avrei mai detto…dopo la storia della monogamia convinta ci si mette pure quest’assurdità culinaria.

” “C’è di più signore, dalle nostre attività di spionaggio risulterebbe che il nostro uomo sia un….un astemio.”

“Pure!…Buon lavoro John, continuiamo a spiarlo, vediamo se fino a dopo cena esce fuori qualcosa di interessante.” “Agli ordini signore.”

Ore 22:00

“Insomma John abbiamo scoperto qualcosa di nuovo?”

“Sissignore, abbiamo rivolto gli occhi dei nostri agenti verso la sfera privata del nostro uomo…e…”

“..e?” “Ma in realtà abbiamo scoperto che oltre ad essere un chiacchierone instancabile, il nostro uomo sembra avere velleità artistiche, vorrebbe fare il pittore.”

“Ti rendi dietro a chi stiamo perdendo il nostro tempo ?! un cazzo di pseudPicasso con il vizio per i comizi ! Abbiamo altro?” “Sissignore. Ci sarebbero dei cimeli che tiene nascosti con grande cura.” “Ma qualcosa di vero o qualche cazzata paternalistica come l’associazione per la difesa delle minatrici del Wisconsin di mia moglie?”

“Dovrebbero essere delle medaglie, per meriti di guerra o qualcosa del genere.”

” Bene. Stiamo spiando un reduce di guerra monogamo e vegetariano! Per di più astemio! Basta John, interrompiamo gli spionaggi verso questi crucchi, è chiaro che persone del genere non posso no rappresentare un problema. Su dai, andiamoci a mangiare un hot-dog”

“Sicuro Signor Direttore?”

Marzo 1933 Sede dell’associazione di spionaggio Statunitense

Articolo di Ado Alili

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...