Popolano

popolano

(scritta con il sottofondo: TWO STEPS FROM HELL – CRUSADERS)

La camicia sporca ancora da ieri sera. L’acqua per dissetare la mia sete di vitalità. Santi numi e diaboliche carezze ad un fazzolettone come straccio su cui piangere e come bandiera di cui essere orgoglioso. Le mie radici sono bagnate dal fiume Topino. Il mio respiro vive dell’aria umbra. E ne sono fiero come non si è fieri di altro. Siate eroi, miei compagni e concittadini: non abbiate timore mai di amare con ogni forza e di gridare con coraggio e pugni stretti nelle tasche. C’è una taverna da difendere, colori tenui mai spenti per cui gridare fino alla morte, oltre l’inferno e anche più in giù. Che io sia giovane o veterano, tu non dubitare: io piangerò per te. Foligno. Quintana. Amore.

(sonetto di LUCA MARINANGELI – autore de Le cattive compagnie)

lo staff consiglia la lettura quintanara de: “la concordia e l’amor de la cittade tutta

Annunci

5 thoughts on “Popolano”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...