Questione di coerenza

socrate

(scritta con il sottofondo: NELLA MIA ORA DI LIBERTA’ – FABRIZIO DE ANDRE’)

Chissà perchè, quando si parla di leggi, mi viene in mente Socrate: pur sapendo di essere stato condannato ingiustamente per aver semplicemente smascherato i sedicenti sapientoni, pur avendo l’opportunità di riparare all’estero ed essendo scongiurato di farlo dai suoi discepoli amatissimi, va incontro serenamente alla morte per avvelenamento solo per sancire la validità e la sacralità delle leggi. Ecco, ora immaginatevi B. che decide di bere la cicuta mentre i suoi vari “apostoli” lo implorano di scappare, di trovare riparo in qualche dolce nido. Peccato che la situazione risulti essere totalmente antitetica. Peccato che B non sia Socrate. Se dobbiamo trovare un neo trasversale all’attuale politica italica è sicuramente la mancanza di coerenza. Quando manca la coerenza, elemento così “contrario” alla vita e alla natura, abbiamo il sentore di trovarci di fronte alla genialità fatta persona, si ha il sentore che rappresenti un fardello troppo scomodo, degno di trovarsi solamente sulle spalle degli sciocchi. In fondo quei “santi” rimasti totalmente coerenti sono tutti morti. Qua il trend è completamente diverso, qua si tende a non morire mai, a trasformarsi, ad adattarsi, a mutare. Ritorniamo prima di tutto ad una forma primitiva di coerenza, quella verso se stessi, o decidiamo di metterci una mano sul cuore e bere litri e litri di cicuta.

(articolo di ADO ALILI – autore del sonetto “Caprifogli mai cresciuti“)

lo staff consiglia anche gli altri articoli sul tema:

Politica in 2 sotto zero,

Damnatio memorie in chiave politichese,

Chiacchiere da BAR o da PAR (lamento),

Italica

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...